Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Gabriele Bruni

Uomo di vela e di mare

 

Velista e divulgatore, ha preso parte come concorrente alle Olimpiadi e alla 32^ America’s Cup, oggi è il DT della squadra olimpica italiana del catamarano misto Nacra 17. L’equipaggio formato da Ruggero Tita e Caterina Banti, selezionato e allenato da Gabriele Bruni, ha vinto la Medaglia d’Oro a Tokyo 2020.

“Questa medaglia d’oro – ha voluto sottolineare – è il risultato dell’impegno dei nostri due atleti in primis, ma anche di tutto il team della Federvela, che ha portato alle Olimpiadi equipaggi in grado di ben figurare in ogni regata”.

Gabriele “Ganga” Bruni è uno dei più conosciuti velisti italiani. Ha preso parte con il fratello “Checco” – oggi timoniere di Luna Rossa – alle Olimpiadi di Sydney nel 2000 sullo skiff 49er, classe nella quale ha vinto 4 campionati italiani ed è stato vicecampione europeo. Ha partecipato alla 32^ America’s Cup a Valencia come stratega di +39 Challenge, ruolo ricoperto anche nel Louis Vuitton Trophy del 2008/09 sul rinato progetto Azzurra dello YCCS. Già campione del mondo di Hobie Cat Tiger, negli ultimi due quadrienni olimpici è stato il Direttore Tecnico della fortissima squadra olimpica italiana del catamarano misto Nacra 17 con la quale ha vinto 5 campionati del mondo cui si è aggiunto l’oro di Tokyo appena conquistato.

Oltre al talento sportivo, “Ganga” è anche un divulgatore di successo della vela sui canali social e presso il pubblico televisivo, che lo apprezzato nella recente America’s Cup quando è stato chiamato a commentare le regate in Nuova Zelanda.

Gabriele Bruni ha messo a disposizione di One Ocean Foundation Grazie a queste capacità comunicative, per diffondere il senso di urgenza per la salvaguardia degli ambienti marini e costieri, in particolar modo tra i giovani che si avvicinano agli sport nautici, spingendoli ad adottare le buone pratiche elencate nella Charta Smeralda.

Scopri di più su Gabriele Bruni:

AGGIUNGI GABRIELE SU FACEBOOK

SEGUI GABRIELE SU INSTAGRAM