Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

14 Marzo 2022

Barriere Coralline: le nursery per la biodiversità

Il riscaldamento globale potrebbe portare alla scomparsa di questi hotspot di biodiversità marina

Le barriere coralline sostengono più diversità biologica di ogni altro ecosistema marino al mondo e provvedono un supporto vitale a centinaia di milioni di persone in forma di cibo e indotto economico. Tutto questo è posto in grave pericolo da una combinazione di minacce globali – prime fra tutte il cambiamento climatico – a seguire la pesca industriale, la distruzione di habitat e l’inquinamento. L’effetto sinergico di questi impatti ha portato a conseguenze drammatiche sugli ecosistemi corallini in tutto il mondo. Oltre il 50% dei coralli potrebbe essere andato perso nei prossimi 30 anni, e i coralli sono ora elencati come a “elevato rischio di estinzione” dalla Conferenza annuale sulla Diversità Biologica.

L’IPCC prevede che un aumento delle temperature oceaniche di 1,5°C potrebbe portare alla perdita del 90% delle barriere coralline e un aumento di 2°C potrebbe causarne la scomparsa. Le barriere coralline di tutto il mondo stanno affrontando gravi minacce che mettono a repentaglio la loro sopravvivenza e hanno già portato al degrado e alla distruzione molti habitat. Questo stato di emergenza sottolinea l’immediata necessità di azioni di gestione e recupero per garantire che le barriere coralline continuino a esistere e che la loro struttura e funzione, già gravemente compromesse, non vengano perse del tutto.

 

Scopri di più

Leggi anche: