Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

13 Aprile 2020

Frammenti indesiderati

Microplastiche nel ghiaccio dell’antartico

photo-vince-unsplash
photo-vince-unsplash

Gli scienziati hanno trovato per la prima volta le microplastiche nel ghiaccio marino antartico. Le particelle trovate erano ancora di dimensioni relativamente grandi, il che significa che provenivano da inquinamento locale.

Fossero arrivate da più lontano sarebbero state in maggior stato di degrado e quindi più piccole. È la dimostrazione che l’inquinamento da plastica è diventato pervasivo in tutti gli oceani del mondo e che ora minaccia da vicino il Krill, anello base della catena alimentare di una gran parte dell’oceano.

Leggi l’articolo di Graham Readfearn su The Guardian
https://www.theguardian.com/world/2020/apr/22/microplastics-found-for-first-time-in-antarctic-ice-where-krill-source-food

Leggi anche:

Parte un progetto educativo per le scuole italiane

Il mare inizia da qui è il nuovo progetto di One Ocean Foundation che offre alle scuole italiane supporto e materiali…

Luna Rossa Prada Pirelli sostiene il nostro progetto”No Plastic in the Ocean”

Il 12 febbraio scorso Luna Rossa Prada Pirelli team ha messo all’asta due biciclette a favore del progetto “No plastic…

WOLF GmbH si unisce al nostro network di aziende per la sostenibilità

In occasione dell’inizio del Decennio per gli Oceani dell’ONU, WOLF GmbH ha aggiunto il proprio nome all’elenco delle aziende che…