Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

25 Maggio 2020

Il limite di 1,5°C

Perché è così importante?

  • 2 minuti
jessica-voong-unsplash
jessica-voong-unsplash

Di questo passo le emissioni di CO2 raggiungeranno le 56 Gt entro il 2030, più del doppio si quanto necessario per contenere il riscaldamento globale nel limite dei 1,5°C.  Solo se politiche e azioni a livello mondiale porteranno a una riduzione delle emissioni del 7,6% per ogni anno tra il 2020 e il 2030, potremo limitare il riscaldamento globale a 1,5°C

The Emissions Gap Report 2019 mostra che stiamo per mancare l’obiettivo dei 1,5°C e condannare l’umanità a un futuro di gravi impatti climatici. Le nazioni devono fare molto, a partire da ora. Anche le città, le regioni, le imprese e gli individui devono fare la loro parte. E non possiamo permetterci di non agire. Per noi stessi, per i nostri paesi, per il nostro futuro.

Per evitare un aumento della temperatura di 1,5°C entro il 2100, le nostre emissioni totali dovranno rimanere al di sotto dei 25Gt di CO2 equivalente*, la metà di quanto ne produciamo adesso. Oggi c’è ancora la possibilità di limitare le temperature globali a 1,5°C, il livello che gli scienziati associano a impatti meno devastanti rispetto a livelli più alti di riscaldamento globale. Ogni frazione di riscaldamento supplementare oltre 1,5°C si tradurrà in impatti sempre più gravi e costosi:

– A 1,5°C oltre il 70% delle barriere coralline morirà, ma a 2°C praticamente tutte le barriere andranno perse.
– Gli insetti, vitali per l’impollinazione di colture e piante, a 1,5°C perderanno probabilmente la metà del loro habitat, ma a 2°C ne perderanno il doppio.
– Attualmente oltre 6 milioni di persone vivono in zone costiere vulnerabili dall’innalzamento del livello del mare a 1,5°C. A 2°C questo influenzerebbe 10 milioni di persone in più entro la fine di questo secolo.
– A causa dello scioglimento dei ghiacci, l’innalzamento del livello del mare sarà di 100 centimetri più alto a 2°C rispetto a 1,5°C.
– La frequenza e l’intensità di siccità, tempeste ed eventi meteorologici estremi sono più probabili al di sopra di 1,5°C.

 

Leggi il report:
https://www.unenvironment.org/resources/emissions-gap-report-2019

 

 

*(la CO2 equivalente è una misura che esprime l’impatto sul riscaldamento globale di una quantità di gas serra)

Leggi anche:

  • < 1 min.

6 schede da colorare per parlare del mare ai bambini

La salvaguardia del mare è priorità per il team di Luna Rossa Prada Pirelli.  “Ogni volta che usciamo ci imbattiamo…
  • < 1 min.

Il rapporto delle Nazioni Unite sugli accordi di Aichi per la biodiversità

Nel 2010, i leader di 196 paesi riuniti in Giappone avevano concordato un elenco di 20 obiettivi per salvare la…
  • 2 min.

Nuova attività di rilevamento sonoro nel Canyon di Caprera

One Ocean Foundation, grazie alla nuova partnership con il Centro NATO per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (NATO-CMRE STO)…