Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

2 Agosto 2020

FerMARE l’inquinamento da plastica

Il ruolo trainante delle aziende

  • < 1 minuti
photo-martijn-baudoin@unsplash

La grande quantità di detriti di plastica accumulata negli oceani è il segno più visibile dell’impronta ambientale della società moderna. Immagini impressionanti delle grandi quantità di plastica in mare e dei danni inflitti alla fauna che le ingeriscono hanno aumentato la consapevolezza del problema e ne hanno fatto un punto importante dell’attenzione pubblica.

Anche i deflussi dell’agricoltura e la cattiva gestione delle acque reflue continuano a essere una delle principali fonti di inquinamento degli oceani.

Eliminare  del tutto la plastica negherebbe i numerosi vantaggi offerti dal materiale, dunque i danni dell’inquinamento da plastica devono essere mitigati con un consumo responsabile e una migliore gestione dei rifiuti cosa né costosa né tecnicamente difficile.

Le aziende hanno un ruolo chiave da svolgere e una grande responsabilità nell’adottare soluzioni che promuovano un’economia circolare.

Come?

– Riducendo l’impronta ambientale

– Minimizzando l’uso di materie plastiche vergini nella produzione

– Affrontando la gestione dei rifiuti all’interno dei loro settori

Fermare le immissioni di rifiuti di plastica nel mere è un punto fondamentale per il ritorno a oceani sani e produttivi. .

——-

Fonte: I 5 punti delle Nazioni Unite per un oceano sano e produttivo entro il 2030

Leggi il documento completo

https://d306pr3pise04h.cloudfront.net/docs/publications%2FGlobalGoals_Brochure_WEB.pdf


 

Leggi anche:

  • < 1 min.

La campagna delle Nazioni Unite

Il commercio illegale di fauna selvatica è un mercato che vale svariati miliardi di dollari ed è gestito da reti…
  • < 1 min.

Alla ricerca delle risorse del futuro

Si stima che solo il 5% circa dell’oceano sia stato esplorato. La sua vastità, ma anche gli alti costi ai…
  • 2 min.

La politica comunitaria della pesca

Per secoli siamo usciti in mare a pescare. Spesso un’impresa pericolosa, ma anche un’occupazione soddisfacente e fonte di orgoglio. Per…