Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

12 Maggio 2022

Le tartarughe marine delle Seychelles non sono più a rischio d’estinzione

Grazie alla politica di protezione della specie, le tartarughe verdi sono tornate a prosperare

Le tartarughe marine delle Seychelles non sono più a rischio d’estinzione Un tempo cacciate quasi fino all’estinzione, le tartarughe verdi (Chelonia mydas) delle Seychelles sono tornate a prosperare. L’atollo di Aldabra è stato il primo sito di nidificazione di tartarughe verdi nell’Oceano Indiano occidentale ad essere protetto, con il divieto di cattura delle tartarughe nel 1968, quando venivano cacciate circa 12.000 tartarughe all’anno, con il risultato che la popolazione di tartarughe verdi di Aldabra è crollata a livelli estremamente bassi.

Dopo il divieto, sono state istituite molte designazioni di aree protettive insieme a programmi di monitoraggio continui a lungo termine e l’effetto della protezione è stato sbalorditivo: Aldabra ora ha la seconda popolazione riproduttiva di tartarughe verdi nella regione dell’Oceano Indiano occidentale. È stato scoperto che i nidi di tartarughe verdi sono aumentati tra il 410% e il 665% da quelle stime dell’inizio del 1968, da circa 2.500 a circa 15.000 nidi all’anno entro il 2019, un tasso di crescita annuale stimato del 2,6% nel numero di nidi ed è tutto grazie alle regolamentazioni per la protezione di questa specie iniziata circa 50 anni fa.

Leggi anche: