Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

23 Luglio 2020

One Ocean Foundation live Webinar

Oceani sostenibili: un vantaggio per le aziende

  • 2 minuti

Quali opportunità può offrire l’Ocean Economy alle aziende? Questo l’oggetto del webinar The Value of Ocean Sustainability for Business, organizzato lo scorso 22 luglio da One Ocean Foundation in collaborazione con SDA Bocconi, McKinsey & Company e CSIC con il contributo di speaker di rilevanza internazionale.

 

La salute degli oceani è estremamente importante, anche dal punto di vista economico, e i dati scientifici dimostrano che dobbiamo agire per preservarli. Le aziende – il principale motore di una trasformazione sostenibile – sembra stiano iniziando a rendersene conto e stanno facendo dei passi avanti. L’obiettivo fissato dall’IUCN di proteggere il 30% degli habitat marini entro il 2030 e il 50% entro il 2050 si pone infatti in linea con questa tendenza” – ha sottolineato nel corso del webinar Paul Rose, esploratore e Ambassador di OOF.

 

Occuparsi della salute degli ecosistemi marini e costieri è fondamentale non solo dal punto di vista ambientale ma anche sociale ed economico. Gli oceani infatti hanno un impatto determinante sulla crescita economica in quanto moltissime imprese e comunità dipendono direttamente o indirettamente dalle risorse dell’ecosistema marino.

 

One Ocean Foundation crede fermamente nel ruolo chiave delle imprese nell’accelerare il cambiamento verso un’economia più sostenibile. Durante il webinar sono state presentate dal Presidente del Comitato Scientifico di OOF Stefano Pogutz e da Federico Fumagalli, McKinsey & Company, le principali evidenze del report Business for Ocean Sustainability – a global perspective. Si tratta dell’ultimo progetto di ricerca realizzato da OOF che indaga su ciò che le aziende stanno facendo per proteggere gli ecosistemi marini e che sottolinea la necessità di un sistema di valutazione e misura degli impatti generati sull’oceano da parte delle imprese, un Ocean Disclosure Index su cui la Fondazione sta lavorando.

 

Dalla presentazione della ricerca sono emersi alcuni punti rilevanti tra cui:

• La Ocean Economy rappresenta il 3.3% del GDP mondiale, rendendola la settima economia più grande al mondo, e contribuisce al mercato con 168M di posti di lavoro.

• Solamente il 26% delle aziende analizzate rientra nella categoria dei “Sustainability leaders”: coloro che sono sia consapevoli che proattivi sui temi della sostenibilità dell’oceano. Queste aziende si differenziano dal resto del sample per le innovazioni di prodotto e processo che adottano, oltre che per il proprio approccio collaborativo verso la Supply Chain.

• L’86% delle aziende analizzate adotta almeno un framework di sostenibilità ma ad oggi non esiste nessun indice specifico per la rendicontazione sull’oceano. È proprio qui che One Ocean Foundation vuole inserirsi in maniera proattiva.

• Esiste una relazione sempre più marcata tra la performance delle aziende e la loro considerazione per i temi ESG, un motivo in più per spingere la trasformazione in questa direzione.

 

Il progetto di OOF ha posto l’attenzione su una tematica molto rilevante avviando una seria riflessione su come le aziende possano attivamente e concretamente contribuire alla salute degli ecosistemi marini. La necessità di accrescere la consapevolezza su questa tematica e le interrelazioni e gli impatti che ne derivano è sempre più urgente, sia da un punto di vista ambientale che socioeconomico. E l’indice che OOF intende sviluppare rappresenta un passo importante in questa direzione” – ha commentato il Senior Legal Officer, Division for Ocean Affairs and the Law of the Sea delle Nazioni Unite, François Bailet.

 

Guarda il Webinar:

 

 

 

 

 

Leggi anche:

  • < 1 min.

6 schede da colorare per parlare del mare ai bambini

La salvaguardia del mare è priorità per il team di Luna Rossa Prada Pirelli.  “Ogni volta che usciamo ci imbattiamo…
  • < 1 min.

Il rapporto delle Nazioni Unite sugli accordi di Aichi per la biodiversità

Nel 2010, i leader di 196 paesi riuniti in Giappone avevano concordato un elenco di 20 obiettivi per salvare la…
  • 2 min.

Nuova attività di rilevamento sonoro nel Canyon di Caprera

One Ocean Foundation, grazie alla nuova partnership con il Centro NATO per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (NATO-CMRE STO)…