Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

2 Agosto 2020

Tre domande sull’acqua

Sapresti rispondere a tutte e tre?

  • < 1 minuti
james beheshti @unsplash

Il sito della World Meteorological Organization delle Nazioni Unite è fonte di informazioni su cose che di riguardano da vicino, come le risposte ad alcune FAQ sull’acqua.

 

1. Che cos’è il ciclo idrologico?

Circa il 98% dell’acqua sulla Terra si trova nell’oceano. Dall’oceano e dagli altri specchi d’acqua riscaldati dal sole l’acqua evapora e forma le nuvole. Queste si condensano e restituiscono acqua dolce sotto forma di pioggia. Per caduta, l’acqua dolce ritorna verso l’oceano in fiumi – anche sotterranei – dissetando, per via, gli organismi viventi. Dall’oceano l’acqua evapora di nuovo e il processo si ripete.

 

2. Le risorse idriche mondiali stanno diminuendo?

Solo il 2% dell’acqua sulla Terra è dolce. Di questa il 70% si trova congelata nelle calotte polari. L’acqua dolce totale erogata attraverso il ciclo dell’acqua rimane costante. Tuttavia non è distribuita uniformemente in tutto il mondo. Se prendiamo per esempio un bacino fluviale, l’apporto di acqua piovana differisce da un anno all’altro. Curiosamente, molti dei più grandi bacini fluviali attraversano regioni scarsamente popolate, mentre numerose zone densamente popolate hanno riserve idriche inadeguate: un problema aggravato dall’inquinamento. Sulla richiesta globale di acqua dolce gravano le necessità dell’irrigazione delle colture, dell’industria, dell’urbanizzazione e dell’aumento del tenore di vita dei cittadini.

 

3. In che modo i cambiamenti climatici possono influire sulla disponibilità delle risorse idriche?

L’aumento delle temperature accelera il ciclo dell’acqua, modificando la distribuzione temporale e spaziale dell’acqua dolce. È probabile comunque che la disponibilità totale di acqua rimanga costante. Il restringimento dei ghiacciai comporterà probabilmente una riduzione dei flussi a danno delle comunità e delle colture che tradizionalmente vi fanno affidamento nelle stagioni di magra. La domanda di acqua per consumo umano e per l’agricoltura e dovrebbe cambiare.

 

Scopri di più:

https://public.wmo.int/en/about-us/FAQs/faqs-water

Leggi anche:

  • < 1 min.

La campagna delle Nazioni Unite

Il commercio illegale di fauna selvatica è un mercato che vale svariati miliardi di dollari ed è gestito da reti…
  • < 1 min.

Alla ricerca delle risorse del futuro

Si stima che solo il 5% circa dell’oceano sia stato esplorato. La sua vastità, ma anche gli alti costi ai…
  • 2 min.

La politica comunitaria della pesca

Per secoli siamo usciti in mare a pescare. Spesso un’impresa pericolosa, ma anche un’occupazione soddisfacente e fonte di orgoglio. Per…