Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

1 Maggio 2020

Troppa pesca fa male

Le pratiche attuali ci lasceranno senza cibo

  • < 1 minuti

La pesca eccessiva, anche detta overfishing, è una delle maggiori minacce per la salute degli oceani. Stiamo pescando molto di più di quanto i mari possano naturalmente sostituire.

Il progressivo esaurimento degli stock ittici è esacerbato dal problema del bycatch, la pesca collaterale: le pratiche di pesca commerciale sono così poco selettive che milioni di tonnellate di animali pescati insieme a tutto il resto muoiono inutilmente ogni anno, tra cui centinaia di migliaia di tartarughe marine, piccole balene e delfini, e molti milioni di squali.

Nelle acque europee ci sono oltre 90 specie di pesci a rischio di estinzione a causa della pesca eccessiva. Di questo passo, il crollo della pesca globale è previsto entro i prossimi 30 anni, e molte popolazioni nei paesi in via di sviluppo, private del pesce su cui contano come fonte di proteine e di reddito, crolleranno con essa, aumentando migrazioni, povertà e costose emergenze umanitarie. Qualcosa deve cambiare, e velocemente.

Ci sono soluzioni che possono essere implementate a tutti i livelli, da quello individuale a quello globale. Le organizzazioni governative stanno lavorando per far rispettare i limiti di cattura e limitare le catture accessorie. Per creare aree più protette, per regolamentare i sussidi e per combattere la pesca illegale, ma come consumatori informati e responsabili possiamo svolgere un ruolo importante nel cambiare la situazione.

Per informazioni su ciò che deve accadere per risolvere questo problema, e una guida a ciò che ognuno di noi può fare in qualità di consumatore, educatore e sostenitore si trovano ai seguenti link:

https://therevolutionmovie.com/index.php/open-your-eyes/overfishing/solutions/
https://www.nrdc.org/stories/smart-seafood-buying-guide
https://www.worldwildlife.org/threats/overfishing

Leggi anche:

  • 2 min.

Nuova attività di rilevamento sonoro nel Canyon di Caprera

One Ocean Foundation, grazie alla nuova partnership con il Centro NATO per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (NATO-CMRE STO)…
  • 3 min.

Live streaming dall’isola di Caprera con Alex Bellini, Hervé Barmasse e Jonanna Maggy

Audi organizza in Sardegna dal 12 al 14 settembre 2020 una tre giorni di dirette streaming: talk, lezioni e attività…
  • < 1 min.

Si inizia con una collaborazione per registrare la voce dei cetacei

One Ocean Foundation lancia una nuova importante partnership con il Centro NATO per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (NATO-CMRE…