Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

9 Dicembre 2020

Un nuovo satellite per gli oceani

Misurare l’innalzamento del mare e anticipare gli eventi meteorologici

Il satellite Copernicus Sentinel-6 “Michael Freilich” Credits: NASA/JPL-Caltech

Il satellite Copernicus Sentinel-6 “Michael Freilich” per il monitoraggio degli oceani, lanciato in orbita il 21 novembre scorso, fornirà informazioni cruciali sull’innalzamento del livello del mare e input importanti per le previsioni meteorologiche. 

Il contributo fondamentale del nuovo satellite, capace misurazioni ad alta precisione, sarà quello di garantire la continuità nella registrazione di dati climatici a lungo termine, essenziali per motivare o supportare con basi scientifiche le decisioni politiche in materia di mitigazione, adattamento e impatto climatico.    

L’innalzamento del livello del mare è infatti un indicatore chiave del cambiamento climatico e il suo monitoraggio è essenziale per proteggere vite e beni.

I partner della missione sono la Commissione Europea, l’Agenzia Spaziale Europea ESA, l’Organizzazione Europea per lo sfruttamento dei satelliti meteorologici EUMETSAT, l’Amministrazione Nazionale Aeronautica e Spaziale degli Stati Uniti NASA, l’Amministrazione Nazionale Oceanica e Atmosferica NOAAA con il supporto dell’Agenzia Spaziale Francese CNES.

“I dati forniti dal satellite miglioreranno le previsioni meteorologiche e climatiche ad alto impatto influenzate dall’oceano come le ondate di calore, i cicloni tropicali e le estati e gli inverni insolitamente caldi o freddi”, ha detto il direttore generale di EUMETSAT Alain Ratier.

Steve Volz, di NOAAA, ha aggiunto: “utilizzeremo i dati della Sentinel-6 in molti modi: misurare il livello del mare e stimare il calore immagazzinato nello strato superiore dell’oceano ci aiuterà a migliorare le previsioni sull’intensità degli uragani, per esempio“.

Con Sentinel-3A e Sentinel-3B, questo è il terzo satellite di monitoraggio oceanico Copernicus gestito dall’organizzazione per conto dell’Unione Europea.

EUMETSAT lavorerà con ESA, NASA, NOAAA, CNES e scienziati europei e statunitensi per calibrare i risultati di alta precisione che il satellite è in grado di fornire.

Tra le altre cose, il Sentinel-6 Michael Freilich sarà un componente importante del sistema integrato di osservazione della World Meteorological Organization (WMO) migliorando la conoscenza del clima e la capacità di allertare per tempo in previsione di cicloni tropicali e inondazioni delle coste.

Con la web app The Nasa Eyes si può seguire in tempo reale il percorso del satellite intorno alla terra. 

Leggi l’articolo sulla pagina della WMO

Guarda il video del lancio

Leggi anche:

Perché l’oceano è così importante?

Leggi anche:

Dialogo con Rafael Sardà, membro del nostro Comitato Scientifico sull’importanza della pesca sostenibile

Il tema della pesca industriale e del suo enorme impatto sull’ecosistema è un argomento centrale nel dibattito pubblico odierno. Per…

Da rifiuto a prodotto di design

Il 21-22 Luglio One Ocean Foundation è scesa in campo con l’iniziativa di pulizia della spiaggia “Searcular Beach Harvest” presso…