Previous
Next
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

10 Agosto 2020

Wild for Life

La campagna delle Nazioni Unite

  • < 1 minuti
photo Cedric Frixon @unsplash

Il commercio illegale di fauna selvatica è un mercato che vale svariati miliardi di dollari ed è gestito da reti criminali internazionali. Oltre a essere un reato, se combinato con altre minacce che incombono sull’habitat degli animali selvatici e i cambiamenti climatici, può portare all’estinzione di migliaia di specie distruggendo ecosistemi e incrementando la possibilità che si sviluppino specie animali invasive.

Per contrastare gli effetti negativi di questo fenomeno, la campagna Wild for Life – all’interno del Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP) – è legata al Programma di sviluppo delle Nazioni Unite, l’Ufficio delle UN contro la droga, il crimine e la convenzione sul commercio illegale internazionale delle specie minacciate di estinzione.

Wild for Life viene lanciata nel 2016 – grazie ai fondi del governo norvegese – con lo scopo di sensibilizzare e mobilitare l’opinione pubblica in merito all’esigenza di una legislazione più corposa che possa prevenire e ridurre la domanda illegale di fauna selvatica.

Per il 2020, ribattezzato Super Anno della Biodiversità, l’UNEP ha anche firmato un accordo con la China Green Foundation con l’obiettivo di porre fine al commercio illegale di animali selvatici e diffondere il valore della biodiversità, importante per il benessere umano.

La China Green Foundation – nata nel 1985 – è una delle fondazioni più influenti nell’ambito dell’eco-conservazione. Le sue attività principali riguardano l’inverdimento terrestre, la lotta alla desertificazione, la conservazione delle foreste e delle zone umide naturali, la protezione delle specie in pericolo e l’educazione alla consapevolezza dell’opinione pubblica.

Per approfondire leggere l’articolo completo.

Leggi anche:

  • < 1 min.

Il nuovo report "Focus – Fashion Industry"

One Ocean Foundation, in collaborazione con SDA Bocconi Sustainability Lab e con il patrocinio di Camera Nazionale della Moda Italiana,…
  • 2 min.

L’eccesso di azoto e fosforo minaccia gli oceani

L’eccessiva concentrazione di azoto e fosforo proveniente da attività terrestri come l’agricoltura, le fognature, il deflusso industriale e la combustione di…